Cloud Nothings – Here and Nowhere Else

A qualcuno potrá sembrare strano, ritrovarsi ad ascoltare noise-indie-rock in un blog che recensisce principalmente indie-folk, ma é solo frutto della nostra schizofrenia.

Siamo due teste ed ognuna ne ha una molteplicitá pericolosa. Io sono quello a cui piace il grunge e l’elettronica; l’altro é quello che ama i Pink Floyd. Giá, perché per me la psichedelia é esistita solo nella triade californiana Grateful Dead, Love, Jefferson Airplane.

6bdc5341

Chissá come ci sono finito qua, per introdurre i Cloud Nothing, progetto egocentrico di Dylan Baldi giunto da pochi giorni al bel traguardo del quarto disco.

Here and Nowhere Else, é un disco in presa diretta, ti entra sotto pelle, ti esalta e fa quasi venire voglia di ballare. é qualcosa di cui si aveva bisogno: sano noise rock di qualitá.

Il suono asciutto, compatto ed energico si ripete nella maggior parte dei brani da Now Hear In, fino a Quieter Today, passando per Just See Fear, ma sono pezzi come Psychic Trauma, No Thoughts e I’m Not Part Of Me che, a dispetto dei titoli, mostrano delle vene melodiche molto piacevoli. E soprendono.

Un album che scorre veloce e che in un periodo di rilassamento da bulimia folk, ricopre l’importantissimo ruolo di risvegliare le sinapsi di certe aree cerebrali.

Voto 8. Take it easy, man.

 

Un pensiero su “Cloud Nothings – Here and Nowhere Else

  1. Pingback: TristeLondra – Top10 2014 | Indie Sunset in Rome

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...