Le firme di TRISTE©: la Top 5 di Carlotta Corsi

Carlotta Corsi per TRISTE©

Sarà, ma quest’anno per me è stato indimenticabile. Sorprendentemente al tempo stesso ho sentito muovere il tempo lentamente ad ogni ticchettio e troppo veloce mano a mano che le ore di sole si facevano più corte. Ho scoperto che la stessa medaglia ha sempre due facce ogni volta che qualcosa di triste si abbatteva sulle mie giornate e il la consapevolezza di questo dualismo mi ha fatto concentrare sempre di più sulla profondità delle mie emozioni per uscire dai momenti di alienazione. Anche nella musica, non ho saputo trattenermi e ho riconosciuto nei miei ascolti questo pattern.

1) The Weeknd – After Hours
E’ stato un album super discusso e, non posso mentire, l’ho ascoltato molto, ma in ritardo. Per un qualche strano motivo mi sono lasciata influenzare dagli eventi (e dalle opinioni altrui) e per mesi e mesi ho rifiutato di ascoltarlo, ma qui c’è un lavoro egregio. È un’opera artistica a 360 gradi e ogni lato si riflette a specchio nell’altro: composizione, lyrics, produzione, visual, insomma se non vi piace mi sta anche bene, ma dovete spiegarmi il perché.
Ho trovato tutto molto interessante e sorprendentemente simile in alcune scelte sonore a Jessie Ware e al suo What’s your Pleasure? Non è un caso se la title track vive ancora nella mia playlist.

2) Moses Sumney – Græ

Come ho già detto in un articolo precedente, Moses è un artista complesso, ma in questo lavoro, suddiviso in due parti, la delicatezza espressa nel raccontarsi è unica.
La melodia è fine, ti culla e ti porta dentro il mondo dell’artista. Similmente alla Williams con il suo Petals For Armor , Sumney ricerca, nella propria ritrovata consapevolezza, un modo per raccontarsi, tra tristezza e solitudine, con la classe tipica di musicisti poliedrici come loro.

3) Perfume Genius Set My Heart On Fire Immediately

Come posso spiegarvi quello che provo quando gli archi suonano all’interno di un brano? Questo disco è un tripudio non solo di archi, ma di senso di riscoperta e della consapevolezza umana e musicale. È come se la musica volesse far volteggiare nell’aria la reale pesantezza che Hadreas prova sia come uomo, che come musicista.

4) BeabadoobeeFake it Flowers

E’ un qualcosa di fresco e allo stesso tempo incredibilmente familiare e rassicurante, soprattutto per chi ha vissuto la propria adolescenza negli anni 90. E suona così bene ed è cosi accuratamente preciso da sembrare davvero un qualcosa di innovativo. In parte credo lo sia, e lei è giovanissima, avrà tempo per sperimentare ancora. Immunity di Clairo è meno aggressivo, ma il suo progetto è quanto di più simile mi venga in mente per avvicinare Bebadoobee al pubblico della nostra generazione.

5) Grimes – Miss Anthropocene

Siamo nate lo stesso giorno ma non è l’unica cosa che ci accomuna: il suo senso estetico e le sue scelte musicali per me arrivano sempre al momento giusto e nel modo giusto. È come se vi dicessi che è quello che comporrei io se fossi Grimes anche se non ha senso. Il concept qui è il cambiamento climatico declinato attraverso l’incarnazione dell’estinzione umana nelle sua varie forme: è per questo che in tutto l’album vi sono continui rimandi alla mitologia. Ti colpisce diversamente quando lo riascolti dopo essere riuscito a interpretare il messaggio contenuto in ogni brano. Arca con KiCk I ha modulato il proprio lavoro similmente, ma con una predominanza del concetto del “sè” rispetto a una narrazione universale e con l’intenzione di permettere ad ogni aspetto della personalità di esprimersi.
L’artista venezuelana combatte perché il concetto stesso di transessualità, la definizione del proprio essere sia finalmente accettata anche in un mondo, apparentemente aperto, come quello musicale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...