Babalot @ Forte Fanfulla (Roma) – 18/12/2012

“Oh, ma il Fanfulla non aveva chiuso?”

“NO. Si è spostato”

Che poi non si è spostato. Ha allargato la sua seconda sede, il Forte Fanfulla. La prima, purtroppo, non c’è più. Ma che volete farci, le cose cambiano. Non cambia però lo spirito del Fanfulla, locale “cuore” del Pigneto. Che magari odiate. Che magari non sopportate più perchè è dieci anni che ci andate. Ma in cui alla fine tornate sempre. E siete pure felici.

Stasera al Forte Fanfulla c’è/ci sono Babalot, ossia Sebastiano più vari amici. Il loro primo disco risale al lontano 2003. Ve ne sono stati altri due nel frattempo (2005, 2011) e sembrerebbe che un altro sia in cantiere.

babalot

Continua a leggere

Annunci

Florence and The Machine @o2 Arena – Greenwich

La serata inizia alle tre del pomeriggio. Che non è sera, ma la notizia di The Maccabees chiamati all’ultimo momento ad aprire il concerto di Florence Welch, mi fa effetto doping. La serata inizia alle tre del pomeriggio.

music-florence-and-the-machine-02-arena-concert-3

Continua a leggere

The Valtari Mystery Film Experiment (Sigur Rós) @ Unplugged in Monti @ Black Market (Roma) – 9(10)/12/2012

Ah, l’Islanda. Ma quanto l’amiamo? Quanto ci piace l’idea di andarla a visitare? Però fa un bel freddo. Più di quello che blocca Roma a Gennaio con due dita di neve. Anche più freddo che in Molise. Però ora le compagnie low cost hanno aperto per Reykjavík e magari a luglio/agosto un pensierino si può anche farlo.

Gran parte del crescente amore che l’Islanda ha visto proclamarsi negli ultimi anni è senz’altro dovuto alla sorprendente produzione musicale/artistica che la piccola isola ha saputo regalarci. E i Sigur Rós hanno sicuramente giocato uno dei ruoli principali nel creare l’immaginario comune di questa terra.

sigurros

Continua a leggere

Maximilian Hecker (ft. Felix Räuber) @ Unplugged in Monti @ Black Market (Roma) – 7-12-2012

Quando tempo fa i ragazzi di Unplugged in Monti annunciarono la futura data di Maximilian Hecker al Black Market ebbi due conferme: la prima è che sto invecchiando, visto che ricordo come un tempo lontanissimo le prime note di questo tedesco che insieme ad altri (Radiohead, Sigur Ros etc etc) contribuivano a riempirmi le orecchie di dolce malinconia; la seconda, che oramai Unplugged in Monti (con il Black Market) sia una delle miglieri realtà della Capitale, capace di portare concerti di grande qualità in una location intima e capace di amplificare l’impatto delle performance.

Maximilian Hecker ha avuto il suo momento di massimo splendore all’inizio del nuovo millennio, quando con Infinite Love Songs e Rose era riuscito ad imporsi col suo pop etereo e malinconico. Gli ultimi anni hanno forse visto diminuire la vena creativa del nostro, che comunque anche con l’ultimo disco targato 2012 (Mirage Of Bliss) ha saputo confermare le proprie capacità compositive e la propria sensibilità musicale.Immagine Continua a leggere

TOY @ Circolo degli Artisti (Roma) – 3/12/2012

E’ arrivato il freddo. Quello vero. E secondo me nel giardino del Circolo l’umidità si sente ancora di più. Però ci sono i funghi che riscaldano e visto che la band di stasera viene dall’Inghilterra, tutto sommato, è il clima ideale.

Toy_Barfly 191212 (1 of 11)

Il debut album dei TOY è uscito qualche mese fa, e noi prontamente ve l’abbiamo segnalato. Stasera ne testiamo la dimensione live.

Continua a leggere

Sea + Air @ Unplugged in Monti @ Black Market (Roma) – 26/11/2012

Tornare a Roma, nonostante tutto, è sempre bello. Anche tornare alle buone abitudini lo è.

Cercando di superare la stanchezza accumulata, quindi, Triste torna ad Unplugged in Monti, nonostante questa volta sia riuscito ad entrare all’ultimo momento: questa iniziativa è oramai seguitissima e i concerti raggiungono il sold out in poche ore dall’apertura delle prenotazioni. E non possiamo che sottolineare come la corsa ai posti sia più che giustificata.

Immagine

Continua a leggere

Wild Nothing (opening The Wave Picture) @ FSNCPS Live Experience (/Fake) @ Circolo degli Aritsti (Roma) – 22/11/2012

Il jet lag dovuto al ritorno dagli states mi sta ancora devastando, ma di buono c’è che per me le 11 di sera sono l’una del pomeriggio. Per cui un buon concerto appena tornati a Roma mi sembrava un bel modo di tornare alla normalità.

Il Circolo degli Artisti non ha bisogno di alcuna descrizione. Lo conoscete (spero) tutti. E immagino che (chi più chi meno) lo appreziate tutti. Magari per motivi diversi. Ma alla fine ogni volta un buon motivo per passare da via Casilina vecchia lo si trova sempre. E spesso (almeno per noi) quel motivo sono i concerti.

Continua a leggere