Jason Orlovich @ Unplugged in Monti @ Black Market

Il rione Monti di Roma è molto affascinante. Anzi, diciamola tutta, a noi piace proprio un sacco. Questo quartiere è fortemente TRISTE© : un mood radical-chiccheggiante intrecciato alla bellezza del cuore di Roma. Con i suoi pro e i suoi contro.

A Monti, tra gli altri, vi è un locale molto affascinante: il Black Market. Un ritrovo caldo e rilassante, dove già alla prima visita ci si sente pervasi da una sensazione di familiarità: come se fossimo in casa con gli amici, ma con dei cocktail migliori. Le luci soffuse e la buona selezione musicale lo rendono un’ ottima alternativa al trambusto sconclusionato di molti locali indie capitolini.

Al Black Market, tra le altre, vi è una interessantissima iniziativa: Unplugged in Monti. Una serie di concerti acustici di band medio/alte della scena indie, in una cornice veramente particolare: una stanzetta con pochi “invitati” (i posti sono su prenotazione. Una 50ina di persone al massimo. Bello. Anche perchè con più persone il “calore” sarebbe davvero troppo) dove il contatto con gli artisti è letteralmente a portata di mano, dove spesso chi è sul palco sembra sentirsi più libero di sperimentare e dove chi ascolta può rilassarsi (si sta seduti. Evvai! Che di pogare avevo poca voglia anche a 20 anni) e concentrarsi, una volta tanto, solo sull’ascolto.

L’ultimo concerto (in verità la stagone è appena iniziata) è stato quello di Jason Orlovich, cantante dei Polite Sleeper, band indie/folk (con trascorso punk/hardcore) di New York. Nonostante la “versione solista” tolga inevitabilmente un pò della melodia dei pezzi originali, Jason Orlovich ci regala un’oretta di ottima musica, in cui il passato “urlato” della band, beché ancora individuabile, cede il passo ad atmosfere delicate (almeno nella versione acustica) e lievemente malinconiche, con molte strizzate d’occhio al lo-fi anni ’90 (che non fa mai male). Una performance “semplice” ma pienamente appagante, che lascia trasparire anche una vena cantautorale, nascosta nella versione “full band”.

Un bel concerto. In un bel posto. Ottimo, no?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...