Andrew Bird – Inside Problems

Francesco Amoroso per TRISTE©

There’s a point when you go with what you’ve got. Or you don’t go

To free us from the expectations of others, to give us back to ourselves – there lies the great, singular power of self-respect.

(Joan Didion)

E’ uscito il nuovo album di Andrew Bird. E’ il suo dodicesimo? Il tredicesimo? Quanti ne ha fatti negli ultimi quattro anni? Quattro? Cinque? Ho ascoltato i singoli. Carini“.
Potrebbe essere questa – lo dico con un pizzico di vergogna, perché uno degli interlocutori potrei essere io- una conversazione standard tra due appassionati -ma distratti- ascoltatori di musica folk.
Sì, perché quando un artista come il polistrumentista e cantautore Andrew Bird arriva ai vent’anni di carriera, tutti, anche i più attenti, finiscono per darlo un po’ per scontato, per credere di conoscerlo già, di non aver bisogno di ulteriori approfondimenti per apprezzare la sua opera, di non necessitare ascolti attenti per giudicare le sue nuove uscite.
Si finiscono per ascoltare i singoli che anticipano l’album, magari un rapido passaggio su quella piattaforma streaming dal logo verde e nero, un secondo passaggio, se proprio il primo, distratto, è stato piacevole. E poi si passa oltre.
C’è tanta musica da ascoltare e così poco tempo. Artisti prolifici (e affidabili) come Andrew Bird finiamo per darli per scontati.
E, invece, mai darei per scontato uno come Andrew Bird.

Continua a leggere

(Make Me a) TRISTE© Mixtape Episode 76: Silver Biplanes

Silver Biplanes

Silver Biplanes are a melodic indie band based in Bedfordshire, England. The band features wife-and-husband team Vanessa Vass and Tim Vass alongside drummer Rob Scott. They declare they’re all lifelong fans of the highways and bi-ways of music and their recordings draw upon a wide range of influences. You’ll hear traces of psychedelia, post-punk, C86, krautrock and more.
Their first single, Parallel World was released on 8 July 2022 on the Where It’s At Is Where You Are label. The debut album, A Moment in the Sun will follow.
Tim was previously bassist and lyricist in cult indie band Razorcuts, co-writing all of their songs. The entire Razorcuts back catalogue was reissued in deluxe vinyl editions in 2020, featuring songs originally recorded for the famous Creation, Sarah, Subway and Flying Nun labels. Tim has also played in Red Chair Fadeaway, Dandelion Wine and the Forever People.
Vanessa was the singer in 90’s indie band The Melons who are probably best remembered for their two legendary live sessions on Mark Radcliffe’s Radio 1 show. The Melons released 6 singles on a range of cool indie labels.

Continua a leggere

Just Mustard – Heart Under

Francesco Amoroso per TRISTE©

Siamo abituati a pensare che il tempo sia galantuomo, che ristabilisca la verità, ripari i torti e rimetta a posto tutte le cose. E liberarsi di questo costrutto mentale è difficile. Eppure la realtà ha più volte confutato in maniera evidente questa affermazione. Non sempre il trascorrere del tempo ha ripagato, ha guarito le ferite, ha restituito quanto era dovuto, anzi, il più delle volte ha solo acuito le tensioni, inasprito le recriminazioni, esacerbato gli animi. Nella migliore delle ipotesi ha portato all’oblio.
Invece continuiamo a prendere ad esempio le rare volte in cui il tempo ha portato giustizia e ristoro e le eleviamo a paradigma. Il tempo, evidentemente, ha degli ottimi PR.
Questo preambolo un po’ astruso mi è balenato alla mente subito dopo che, riflettendo sullo strano percorso di un genere musicale da me particolarmente amato (anche per ragioni anagrafiche), mi è venuto in mente che il tempo è stato, nei confronti dello shoegaze, in effetti galantuomo.

Continua a leggere

Lightning In A Twilight Hour – Her Own Refrain (Video)

A few months ago Lightning In A Twilight Hour released on the Spanish label Elefant Records, the magnificent Overwintering. this is the third album of the project led by Bobby Wratten, in collaboration with Ian Catt, Beth Arzy, Anne Mari Davies and Michael Hiscock. Her Own Refrain, the song which opens the second part of the album, is sung with Anne Mari Davies and it is a “deconstructed dub-pop. Traditional elements being removed, leaving a ghost of a song whose chorus suddenly switches into sharp focus and displays the most electronic facet of the album“.
The video is a journey from darkness to light and back again, through a succession of colors that Raquel Calvo has masterfully chosen to blend with the melody of the song. A real treat for the imagination that fits perfectly with the group’s imagination.

Continua a leggere

Flowertown – Half Yesterday

Francesco Amoroso per TRISTE©

Yesterday
All my troubles seemed so far away
Now it looks as though they’re here to stay
Oh, I believe in yesterday

Suddenly
I’m not half the man I used to be
There’s a shadow hanging over me
Oh, yesterday came suddenly

La tentazione è davvero forte. Tutto congiura. Sono circondato.
Oggi è il mio compleanno (e faccio fatica a pensare a quanti anni io compia). E sono esattamente 40 anni che la nazionale italiana di calcio ha vinto i mondiali di Spagna, sconfiggendo in finale la Germania OVEST (potrei citare tutti i marcatori e dove ho visto ogni singola partita, ma ve lo risparmio). I social network sono pieni di foto in bianco e nero o dai colori ormai sbiaditi: i costumi da bagno improbabili, le canottiere, le magliette strettissime, gli zoccoli del Dott. Scholl, le permanenti, le cabine sulla spiaggia, i biliardini.
Le canzoni uscivano dai juke-box.
Non voglio abbandonarmi alla nostalgia, non voglio rivivere per la quarantesima volta quel pomeriggio (e quella serata) che hanno rappresentato lo zenith della mia infanzia, al centro dell’attenzione, circondato dalle persone che amavo e con Pablito, Marcotardelli e Spillo che mi portavano al settimo cielo.
Non voglio perché so perfettamente che quella felicità pura, incontaminata, assoluta, nell’inconsapevolezza che tutto di lì a poco (l’adolescenza è probabilmente iniziata già nel successivo mese di agosto…) sarebbe stato diverso, non possono che essere dolci ricordi passeggeri che mi porteranno il magone e un senso di perdita doloroso, ma anche dolcissimo. Sensazioni nelle quali sono consapevole che mi perderei, perché, da sempre il naufragar m’è dolce in questo mare.

Continua a leggere