Sequoyah Tiger – Fantasia Fantasma

Verona è una bella città. La ricordo con particolare affetto per lo splendido live dei Radiohead nel lontano 2001(erano i tempi di Kid A e Amnesiac). La ricordo per i viaggi in compagnia di mio padre che, ancora, frequenta per lavoro quelle zone (recuperando spesso ottimi vini).

La ricordo per varie cose insomma. Ora è un bel po’ che non vado ma qualche scusa si può sempre trovare. E la musica spesso è la scusa migliore.

SequoyaTiger_Fantasia“I know what I want and I want what I need”. Questa frase che incarna tutto quello che mi piacerebbe poter dire di me stesso (specialmente la seconda parte. La prima è più semplice. Almeno per me) viene proprio da Verona.

E non è tratta da qualche tragedia cinquecentesca ambientata nella città scaligera, bensì dal testo di Flamingos, secondo brano di Fantasia Fantasma, nuovo EP targato Sequoyah Tiger.

Di Leila Gharib e della sua musica vi avevamo già parlato qualche tempo fa, quando avevamo raccontato la nostra scoperta di Brother/Brother, il suo precedente EP.

Sequoyah Tiger ci aveva colpito con la sua elettronica “sporca” e DIY, con una indietronica dal gusto melodico e soprattutto con tanta tanta ironia. Che sia voluta o meno, non può che comparirmi un lieve sorriso ogni volta che ascolto i suoi pezzi.

E con Fantasia Fantasma tutte le belle impressioni sono confermate. Il ritmo che ricorda un giro di liscio che accompagna la bella Hey Paul Anka (della quale esiste anche un video) rimane in testa dal primo ascolto, così come le atmosfere psych/dream della iniziale Awayaway.

Fuori dall’EP esistono anche altri nuovi pezzi, etichettati come “videosong” da Leila e che potete trovare online (qui e qui, per esempio): altri piccoli esempi di un progetto che sembra andare al di là della semplice produzione musicale.

Dal punto di vista sonoro i riferimenti sono tanti e svariati, e vi rimando alla nostra precedente recensione se avete voglia di leggere i miei tentativi di inquadrare quella che, alla fine dei conti, è solo (e scusate se è poco) della bella musica. Ben fatta e piacevolmente rinfrescante. Che visto il caldo non fa mai male.

Ecco, a Verona, da quello che ricordo, d’estate fa un caldo bestiale. Magari la musica di Sequoya Tiger aiuterà a superarlo un po’ meglio. Nel frattempo io mi organizzerò per rifare un salto all’ombra dell’Arena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...