Future Loves Past – Hold On Tight EP

Poche cose riescono a raggiungere l’intensità di un Venerdì sera inglese. Ci si mette all’incirca due settimane per rendersene conto. Voglio dire, dopo due settimane che ci si è trasferiti qui, si capisce che non si riuscirà mai a migliorarne l’esito.

Tutto inizia verso le 5 di sera, quando vedi i tuoi colleghi di lavoro smettere di lavorare. Ci si fionda al pub, nemmeno l’ombra di uno spuntino veloce, prima pinta di birra che va giù in meno di un minuto, la seconda pronta ad essere sorseggiata. Gente che paga i giri da 6-7 birre ciascuno. Gente che ti guarda come fossi un marziano quando si accorge che le tue pinte durano tipo 15 minuti. Finisce quasi sempre in qualche posto che serve junk food, ma per fortuna a Londra, ci sono tante possibilità. Finisce sempre che ci si ricorda poco, ma finisce sempre con dei bei ricordi.

future loves past

Mi rendo conto che è difficile non amare questo paese. Il futuro ama il passato. Tornerò a vivere al mare.

Che sia il nome di una band americana, Future Loves Past,  risulta un po’ strano. Il loro amore per l’innovazione [gli americani], la loro mancanza di storia radicata nei secoli, lascerebbe pensare alla dimenticanza storica come ragione principale del loro essere avanguardia.

Ma a volte non è il caso di farsi trascinare negli stereotipi; occorre apprezzare l’intensità dell’inconsapevolezza. Questa semplicità inconsapevole con cui i FLP riescono a scorrere (Runners)  sopra i riff elettro-psichedelici di MGMT, le dinamiche filo-dance di Black Night Dinner Party ( sono stato al ristorante Dans Le Noir ultimamente, un’esperienza strana ma bella). Occorre sacrificio (Sacrifice), a volte, per raggiungere i propri obiettivi ma nonostante non si voglia mai mettere da parte la propria volontà di riuscirci (Hold On Tight), a volte è proprio lasciandosi andare (To Let Go) che si raggiunge la pace interiore.

Quella pace che ti regala un venerdì sera inglese, le pinte di ale semifredde senza gas che ti scaldano l’anima e le chiacchere che solo i sobri sembra non riescano a capire.

Questa sera ci si vede al Kick?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...