Un Ferragosto TRISTE© – Canzoni per i saraghi e per i poeti

Vieri Giuliano Santucci per TRISTE©

Il tratto di costa ligure (ma al confine con le Alpi Apuane, il marmo di Carrara e la Toscana) che va da Portovenere a Tellaro è conosciuto come il golfo dei poeti.

Le calette e i piccoli borghi a strapiombo sul mare hanno visto passare, tra gli altri, Lord Byron e Shelley, D’Annunzio, Montale e Attilio Bertolucci.

Mentre la frazione de Le Grazie ha dato i natali a Giovanni Giudici.

Continua a leggere

Girl Ray – Earl Grey

Giacomo Mazzilli per TRISTE©

La vita è fatta di piaceri quotidiani: il pastis con vista sul Vieux Port, il Vermentino nel porto di Tellaro, la London Pride al Dove di Hammersmith con vista sul Tamigi.

Ah, Baudelaire.

Continua a leggere

Japanese Breakfast – Soft Sounds From Another Planet

Giacomo Mazzilli per TRISTE©

C’è chi è convinto che il futuro della nostra umanità sia lontano dal pianeta terra.

Elon Musk, che viene da molti venerato per la sua visione del futuro, ha già messo in atto un piano per colonizzare Marte, e non esclude che il genere umano sia in realtà parte di una grande simulazione. Continua a leggere

Big Thief – Capacity

Giacomo Mazzilli per TRISTE©

Non avrei mai creduto di ritrovarmi a parlare di Evelyn, il mio amore delle medie.

Ci separava un anno, era più grande di me, e a quell’età un anno sembra un secolo. Vi lascio il semplicissimo compito di capire come andò a finire. Era molto bella, chissà se lo è ancora. Continua a leggere

NOS Primavera Sound 2017

NOS PRIMAVERA SOUND 2017
_ © Hugo Lima | http://www.hugolima.com | http://www.fb.me/hugolimaphotography

Giacomo Mazzilli per TRISTE©

La prima volta che andai a Porto, qualche anno fa, mi innamorai in 5 minuti: la città più bella che abbia mai visitato. Mi risulta abbastanza difficile spiegare, dato che non si limita a fatti o nozioni definite, chiare classiche. Non si spiega facilmente a parole.

Una città fatta di saliscendi, stradine palazzi decaduti, azulejos colorati, sole, acqua e generosità. Il Portogallo è una nazione magnifica. Trasuda storia, amore, tristezza. Mi ricorda l’italia di 40 anni fa – che non ho mai vissuto – perchè mi fa sognare.

Un paese che dona sempre l’amore che riceve e non riesco a non adorarlo continuamente.

Continua a leggere

Marika Hackman – I’m Not Your Man

Giulia Belluso per TRISTE©

Che sia nata prima la gallina o l’uovo di questo non vi è certezza, ma che la mela sia una icona, quella è una certezza vera e propria.

Il libro della Genesi ne narra come “il frutto proibito”, e se non fosse stato per quella mela magari Adamo ed Eva a quest’ora vivrebbero ancora nel giardino dell’Eden, ignudi e felici.

Nella mitologia, per la sua undicesima fatica, ad Eracle toccò navigare fino alla fine dell’Oceano per raccogliere un cesto di mele nel giardino delle ninfe Esperidi, custodito da un drago che non dormiva mai (e pensare che erano d’oro, quindi non si potevano nemmeno mangiare).

Continua a leggere

Feist – Pleasure

Albert Brändli per TRISTE©

Nel nostro vocabolario il termine “Piacere” ha così tante definizioni che ci si potrebbe perdere un giorno intero per leggerle tutte.

Pleasure è il titolo dell’album che Feist ha appena pubblicato dopo un silenzio durato circa sei anni, certamente non trascorso bivaccando.

Continua a leggere