Mia Loucks – Dreamer’s Paradise

MiaLoucks_DreamersParadiseNon sono un amante della barche: nel senso che non amo starci sopra. Però amo le coste dove la montagna entra a picco sul mare, dove si formano piccole golette inacessibili tra spuntoni di roccia e branchi di saraghi.

Non amo le barche, ma a volte sono il modo migliore per raggiungere dei posti meravigliosi.

Un po’ come le barche, non amo molto nemmeno internet: nel senso che, come per le barche, non amo “starci sopra”. Ma alla fine internet mi è molto utile per poter raggiungere le “piccole golette nascoste” della musica. E allora ben venga pure internet.

Tra le scoperte fatte di recente c’è quella di Mia Loucks, giovane artista di Los Angeles che pochi giorni fa (31 Luglio) ha dato alla luce il suo nuovo album, Dreamer’s Paradise, che segue Sister Honey, uscito lo scorso anno (e accompagnato recentemente anche da un bel video che potete vedere qui)

Uscito per la (a noi già nota) Little L Records, questo disco è un ottimo esempio di bedroom pop in cui la vena lo-fi tipica del genere non contrasta con la fruibilità dei pezzi nè con la bella voce di Mia.

Anche nei brani più “sporchi”, come Not Like Them e l’ottima Holy Ghost Machine, la songwriter statunitense riesce sempre a mettere nei pezzi il giusto mix di ansia (nel senso più ampio del termine) e grazia che caratterizza un po’ tutti i suoi componimenti.

Se i 10 pezzi che costituiscono Dreamer’s Paradise non si contraddistinguono certo per la lunghezza, al tempo stesso compensano con l’impatto emotivo e melodico: perfetto esempio ne è la traccia che apre il disco, My Girl, che unisce ad una melodia catchy quella lieve sensazione di “awkwardness” generata dall’approccio lo-fi.

Oltre alla già citata Holy Ghost Machine, altro pezzo che risalta in questo interessante album è il conclusivo Autoharp, una lieve ballad di bedroom-folk dove Mia ci accompagna con delicatezza (e un lieve retrogusto beatlesiano) fuori dalla sua stanza.

Noi speriamo di tornare presto da lei, per poter sentire nuove canzoni. Nel frattempo, se il mare lo permette, mi piacerebbe scoprire qualcosa di nuovo.

Devo comprarmi una barca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...