di Oach @La Cartiera – Catania, 27/11/2016

dioachAlbert Brändli per TRISTE©

Un altro live, la stessa cornice, La Cartiera.

E’ Domenica, e come tutte le Domeniche Rocketta ci riserva un piccolo spazio intimo dove poter fermare il tempo.

Mentre aspetto che l’orologio si arresti bevo qualcosa, incontro Sara (Timpanaro) con in mano un bicchiere che odora di” tonic” ed aspetto che le luci si accendano.

Eccoli lì, sul palchetto che si riempie. Sono in quattro. Nicola, Chiara, Marco e Federico: loro sono i di Oach.

Il nome, che in italiano significa “la quercia” (è pieno di “querce” ultimamente su TRISTE©…leggete qui. n.d.r.), è un idioma di origine cimbra. La band è attiva dal 2013, e nel 2015 esce il primo lavoro dal titolo omonimo, anticipato dal singolo The mountain fox, brano che poi aprirà il disco.

Sono giovani, ma sembrano avere le idee molto chiare. Il suond è folk, quello crepuscolare (The mountain fox) e un po nord-europeo (Don’t know) che improvvisamente si mescola al country, quello americano e più viscerale (sempre Don’t know).

I brani sembrano costruiti partendo dal testo per poi seguire una traiettoria casuale e improvvisata, fatta di arpeggi e fraseggi di chitarra, caratterizzata da rintocchi di glockenspiel che rimandano un po’ al mondo delle fiabe, il tutto condito da voci che diventano cori e poi veri e propri strumenti.

E’ un esordio fantastico, un lavoro pulito e ben costruito, per una band che senza alcuna ombra di dubbio ci regalerà ancora delle forti emozioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...