Frontier Ruckus @Unplugged In Monti @Black Market – Roma, 09/03/2015

Marica  Notte per TRISTE©

Nota di sincerità: Lunedì sera mi sono presentata al concerto senza avere nessuna idea di chi suonasse. O meglio, solo il nome della band mi era chiaro, per il resto tabula rasa.
Ho preferito conoscerli direttamente, di persona, perché anche questo approccio alle cose può valere e risultare, per certi versi, ancora più sorprendente.

Prima che inizi qualsiasi concerto do sempre un’occhiata al palco per osservare gli strumenti del mestiere. Ieri sera, per la prima volta e dopo tanti concerti, ho notato la presenza di una sega, e sono rimasta un po’ perplessa. Poi a metà concerto ho capito che anche la classica sega (non dentata) presente nelle botteghe di un falegname può essere suonata con originalità e grazia (il suono prodotto è davvero piacevole e anche simpatico).

Appunto, conoscevo solo il nome: Frontier Ruckus. Il resto sarebbe arrivato durante la serata, come sempre bellissima, di Unplugged in Monti, e come sempre nel mio salottino preferito, quello del Black Market.

FrontierRuckusI Frontier Ruckus (Michigan) hanno portato in scena soprattutto l’ultimo lavoro pubblicato lo scorso Novembre, Sitcom Afterlife, passando per Sad Modernity, dove fin dalle prime note il suono della tromba ha dato un che di gioioso nonostante il titolo della canzone, e Little Henrietta, dove il banjo costruisce il motivo portante affiancato dalla bellissima (e altissima) voce di Anna Burch che riempie lo spazio insieme a Matthew Milia (autore e fondatore della band).

I riferimenti agli album passati arrivano con I Buried So Deep, brano presente in Eternity of Dimming (Gennaio 2013), Mona and Emmy in Way Upstate and the Crippled Summer, pt. 2 (Novembre 2011) e con The Latter Days nel loro album d’esordio The Orion Songbook (Novembre 2008).

Quello di Lunedì sera è stato davvero un buon esempio di ottima musica e di compagnia.

Mentre i Frontier Ruckus ci regalavano momenti intensi, nei vicoli del Rione Monti James Bond correva con le sue Aston Martin.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...