Richard Orofino – Aquamaroon

Molte ricerche, negli ultimi anni, si sono concentrate sull’impatto delle nuove tecnologie sulla cognizione umana. Un fenomeno particolarmente studiato è quello del multi-tasking, sempre più forzato dai mille device che ci portiamo dietro e dalla quantità di input sensoriali con cui veniamo bombardati.

Ecco, un interessante effetto generato dalla tendenza al multi-tasking (mangio-mentre-guardo-la-TV-mentre-controllo-Facebook-mentre-ascolto-un-disco-mentre-finisco-di-analizzare-i-dati-per-il-lavoro) è la sensibile riduzione delle capacità attentive. Ogni stimolo, anche il più insignificante, è capace di attirare la nostra attenzione e distrarci (per una reference, vedete qui)

Ecco, in un mondo abitato sempre più da gente con tali problemi (purtroppo, ho paura, me compreso) fare un disco di 27 pezzi forse non è la mossa più azzeccata. A meno che…

RichardOrofino_Aquamaroon Continua a leggere