Pascal Pinon – Twosomeness – 2013

E’ inverno. Fa freddo. Ma a Roma fa freddo, per davvero, 2 mesi l’anno (2 mesi e mezzo toh, se siete particolarmente sensibili alle basse temperature). Ci sono posti invece dove fa freddo sempre. Molto freddo. Uno di questi posti è l’Islanda. E sarà banale dirlo, ma se ascolti la musica proveniente da quei luoghi 90 su 100 (mi sento di escludere gli FM Belfast), quel freddo lo senti.

Pascal Pinon - Twosomeness

Pascal Pinon è la band delle due gemelle Jófrídur e Ásthildur (meno male che devo scriverli i nomi e non pronunciarli). Dopo un primo disco, omonimo, a fine 2010, escono in questo gennaio con Twosomeness, degno proseguio e matura evoluzione della loro carriera.

I suoni sono quelli dell’Islanda che tanto abbiamo nelle orecchie: Sigur Rós, Múm e simili sono i riferimenti che al primo ascolto non possono non risaltare. Ma se ci soffermiamo maggiormente scopriremo un disco molto “pulito”, privo di eccessivi arrangiamenti. Un disco ricco di atmosfere intime, da “camera con camino e finestra sulla neve” (rende l’idea?).

“It’s never sunny but I Don’t even need the sun. I don’t need anything I’ll just make something beautiful”. Così cantano le Pascal Pinon nella splendida Þerney (One Thing). E sembra un manifesto programmatico: questo disco nasce da quel mondo e da quel freddo, ma è tutto quello di cui le due gemelle hanno avuto bisogno per comporre questo bellissimo lavoro, dove dolce e amaro si mescolano nel calore di atmosfere rarefatte.

Ad inizio marzo le Pascal Pinon saranno al Black Market per Unplugged in Monti. Non vedo l’ora di poterle ascoltare in un’atmosfera che sembra fatta apposta per questo disco.

Per ora preparate una tazza di cioccolata calda. Il freddo durerà ancora un pò. Ma non lamentatevi. Alla fine siamo a Roma.

Annunci

4 pensieri su “Pascal Pinon – Twosomeness – 2013

  1. Pingback: Flower Face – homesick | Indie Sunset in Rome

  2. Pingback: Pascal Pinon – Sundur | Indie Sunset in Rome

  3. Pingback: JFDR @Paesaggi Sonori – Peltuinum, 17/06/2018 | Indie Sunset in Rome

  4. Pingback: Tomberlin – At Weddings | Indie Sunset in Rome

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...