JFDR – White Sun Live. Part I: Strings

Peppe Trotta per TRISTE©.

Non credo che mi stancherò mai di trovare lungo la traiettoria del mio sguardo il profilo sontuoso del vulcano alla cui ombra si svolge la mia vita. È un panorama che non possiedo dalla nascita e di cui godo da qualche lustro, ma lo considero ormai parte fondamentale delle mie giornate. C’è un fascino e un senso di regale maestosità che difficilmente si riesce ad esprimere se non si ha avuto la possibilità di vederlo dal vero e che si acuisce quando penso al nucleo bollente nascosto al suo interno. Continua a leggere

Annunci

JFDR @Paesaggi Sonori – Peltuinum, 17/06/2018

Vieri Giuliano Santucci per TRISTE©

Troppo spesso ci si affida ai luoghi comuni.

Per esempio, dal punto di vista culinario, l’Abruzzo è immancabilmente associato alla cucina di terra ed in particolare ai famosi arrosticini. E invece una caratteristica di questa regione sono i piatti a base di crostacei e pesci d’acqua dolce, come gli ottimi gamberi di fiume o le trote.

Ma si sa, spesso la gente non si dedica ad approfondire…

Continua a leggere

JFDR – Brazil

Peppe Trotta per TRISTE©

A volte sembra di vivere più giorni condensati in un unico ciclo di ventiquattro ore e spesso questa sensazione è legata alla continua mutazione di un cielo instabile.

Apri gli occhi su un azzurro denso e luminoso e ti ritrovi ad osservare grigie nuvole minacciose che plasmano astratte figure vaporose per poi tornare nuovamente a godere di un confortevole calore primaverile.

Una sorta di viaggio immobile, la stessa sensazione che mi regala ad ogni ascolto Brazil.

Continua a leggere

Una Stagione TRISTE© – Canzoni per le giornate accorciate e per resistere alle scosse

unastagionetriste_plL’autunno è una stagione di cambiamenti: le giornate si accorciano, le temperature scendono un po’, cucino le prime zuppe, arriva la pioggia e posso aprire di nuovo delle belle bottiglie di vino rosso corposo.

E’ tutto uno scombussolamento, anche psico-fisico, che purtroppo quest’anno si è materializzato in uno scombussolamento molto reale sul territorio italiano. Troppo reale.

Continua a leggere

Pascal Pinon – Sundur

PascalPinon_SundurDalla propria camera da letto, quella dell’infanzia e dell’adolescenza, è difficile uscire. Non fisicamente, ma mentalmente.

Me ne accorgo tutte le volte che, specialmente d’estate, torno a casa dei miei: la sensazione non ha connotazioni positive o negative, ma semplicemente è quello che registro ogni qual volta ridormo in quel letto, riapro quei cassetti, sfoglio quei libri.

Forse l’unica cosa che può staccarti definitivamente dall’essere figlio è diventare genitore.

Continua a leggere

Flower Face – homesick

Qualche sera fa, dopo il suo concerto, mi sono fermato a parlare un po’ con Barzin. Di quanto mi sia rimasto il Canada nel cuore dopo esserci stato e di quanta buona musica stia uscendo da quella nazione. Addirittura troppa, dice lui.

Eccovi allora un’altra piccola scoperta. Dall’Ontario, una giovanissima cantautrice e il suo nuovo LP, Homesick. Ecco a voi Flower Face.

FlowerFace_Homesick Continua a leggere

Pascal Pinon @ Unplugged in Monti @ Black Market (Roma) – 02/03/2013

Avevamo detto che saremmo venuti. Siamo stati di parola.

Come scritto nella recensione del loro ultimo disco, non vedevamo l’ora di poter assistere ad un live delle due gemelline islandesi che rispondo al nome di Pascal Pinon (eccovi un “hint” sull’origine del nome). Per questo ringraziamo Unplugged in Monti e il Black Market per averle portate a Roma.

pascalpinon4

Continua a leggere