The National @ Auditorium Parco della Musica (Roma) – 30/06/2013

Ieri sera sembrava che tutta Roma fosse concentrata in viale Pietro de Coubertin. O almeno, gran parte degli amici di TRISTE© su facebook erano lì, perchè foto e registrazioni si rimpallavano sul web a ritmo incessante.

Beh. Effettivamente l’evento era uno di quelli da non perdere. E noi c’eravamo.

The-NationalMatt Berninger e soci sbarcano a Roma in questo fine giugno per portare in tour il loro nuovo, splendido album: Trouble Will Find Me.

Sinceramente, fare una recensione spiegando chi sono i The National mi sembra poco serio. Così come parlavi dell’ultimo disco, visto che già ve ne avevamo ampiamente parlato in una review.

Quello che voglio sottolineare, invece, è l’incredibile impatto emotivo (e sonoro) che questa band ha saputo regalare. Un concerto tirato e profondo, capace di toccare abissi introspettivi e di scaricare la tensione. Berninger urla, scaglia il microfono e corre tra il pubblico cercando di arrampicarsi sulla balconata della cavea. Al tempo stesso si chiude nella sua voce baritonale e ci concede momenti indimenticabile come sulle note di About Today.

Saltando da pezzi dell’ultimo disco (toccante il live di Demons) a quelli dei dischi precedenti che tanto li hanno resi famosi (sì, le hanno fatte quasi tutte le “hit”), i The National confezionano un concerto che ti lascia dentro la sensazione di aver assistito (se ancora servisse una conferma) al live di una delle band che più hanno segnato la musica contemporanea, ma soprattutto destinata ad essere vista come il punto di partenza per quelle future.

Se proprio devo trovare un appunto (sì, io sono la metà “rompicoglioni” di TRISTE©), devo dire che quelle canzoni dell’ultimo disco dove Berninger ha deciso di non dare il solito caratteristico timbro vocale (vedi Pink Rabbits), risultano le meno riuscite nella versione live (diciamo che la grande quantità di alcohol ingerita durante il concerto non l’ha aiutato, ma sembra che certe tonalità non siano le più adatte alle sue corde).

Ma quando decidono di concludere con una versione acustica in faccia al pubblico (che canta all’unisono) di Vanderlyle Crybaby Geeks, ogni imperfezione sembra un ridicolo neo sulla grandezza di questa band che ci ha regalato una serata magica di splendida musica.

Serate così, ci vorrebbero sempre. Anche se poi torni a casa con l’Atac.

Annunci

One thought on “The National @ Auditorium Parco della Musica (Roma) – 30/06/2013

  1. Pingback: The National + Phosphorescent @Iveagh Gardens – Dublin, 18/07/2014 | Indie Sunset in Rome

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...