Teleman – Breakfast

La storia è ciclica, l’ho scoperto sabato sera. Ero all’Academy di Islington per vedere alcune band live (Nishe, The Fourfits), gruppi interessanti, un po’ acerbe ancora ma in grande crescita.

E mi sono ricordato che io, all’Academy, ci avevo messo piede per la prima volta 6 anni fa: una serata organizzata da Alternative Press con band alle prime armi e come headliners avevano scelto i Pete And The Pirates che, a quel punto della loro carriera, avevano appena fatto uscire il loro capolavoro Little Death (per me uno dei dischi Pop più belli che abbia mai ascoltato). Ma che fine hanno fatto le An Experiment Of A Bird In The Air Pump?

Teleman-Breakfast

La storia è ciclica. Vi chiederete perché lo sto pensando. É perché sabato ho scoperto che i reduci di PATP, aka Teleman, stavano per uscire col loro primo disco: Breakfast.

Per chi ancora non lo sapesse, entrambi i progetti si appoggiano alla voce solista di Tommy Sanders, un cantante dalla voce talmente peculiare che mi ha sedotto una parte dell’ippocampo. Ogni volta che la sento, finisco per ricordarmi di tempi belli e spensierati (non che non lo siano quelli attuali, sia chiaro, io sono triste solo per il blog. Ah-Ah).

Il disco porta in dono pezzi pop eccezionali, diversi dal catalogo di Pete, dato che le armonie in questo caso si appoggiano anche a suoni sintetici mentre in precedenza facevano affidamento agli intrecci ritmici delle tre chitarre.

Cristina, Mainline, Travel Song, SteamTrain Girl, la splendida 23 Floors Up sono tutte da manuale pop, e Tommy non sbaglia mai un colpo: le melodie sono a presa diretta ma non sono mai banali (check Monday Morning out). Il disco si chiude inspiegabilmente senza la canzone più bella scritta dai Teleman fino ad oggi: Please Kill It. Una canzone che da sola varrebbe il prezzo di un disco.

La storia è ciclica, ma speriamo che questa volta chiuda un occhio per dare ai Teleman il successo che si meritano.

Voto 7.5. Mezzo voto in meno per l’idea folle di non includere Please Kill It.

Annunci

2 pensieri su “Teleman – Breakfast

  1. Pingback: Field Day Festival 2014 @Victoria Park – London | Indie Sunset in Rome

  2. Pingback: Happyness – Tunnel Vision On Your Part | Indie Sunset in Rome

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...