Miss Moody – You Owe Me

missmoody_youowemeVieri Giuliano Santucci per TRISTE©

In Arizona fa molto caldo. Anche a Natale. Lo so perchè molti anni fa ho passato un capodanno a Phoenix.

In verità ho festeggiato 3 volte in un giorno solo grazie ai fusi orari e a diversi voli aerei. Ma questa è un’altra storia.

Di Phoenix, oltre ai miei zii da cui passai con la famiglia quelle vacanze invernali, è anche Justin Moody, che col suo progetto Miss Moody ha da pochi giorni pubblicato l’EP You Owe Me.

Senza freddo, neve e gelo, Moody tira fuori 5 canzoni che pescano un po’ nella cupezza della notte (Burnout) e un po’ dalla polvere delle distese statunitensi (Kisses).

Anche in questi pochi pezzi, il sognwriter di Phoenix mostra che il proprio folk può spaziare inglobando sfumature diverse: se per esempio l’iniziale I Know può richiamare alla mente un rock lo-fi à la Kurt Vile, due pezzi come You Owe Me e la bellissima Strange hanno un sapore raffinato e un po’ retrò che a tratti ricorda i pezzi dei grandissimi Timber Timbre.

Justin Moody (con i diversi musicisti che hanno collaborato in questo disco) ha messo insieme un EP davvero ben riuscito che è una piccola summa delle sue diverse “anime” musicali, ciascuna delle quali costituisce anche una possibile futura strada per questo ottimo artista.

In Arizona fa sempre caldo. Ma nei negozi si muore dal freddo. Anche a Natale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...