Galaxie 500 – On Fire

Francesco Amoroso per TRISTE©

Il 1989 è stato, per la mia “discoteca”, un anno di transizione. Da qualche tempo avevo un lettore cd e avevo cominciato ad acquistare quei costosi dischetti di plastica, resistenti, molto pratici e, all’epoca, così alla moda. Ma, appunto, visto il prezzo, la maggior parte dei miei acquisti musicali erano ancora gli (allora!) obsoleti vinili a 33 giri, con le loro copertine di cartone e i loro solchi delicati e altamente deperibili.

Così quando ho letto da qualche parte dell’uscita di un album degli sconosciuti americani Galaxie 500 dal titolo On Fire, seppur incuriosito dalle entusiastiche parole di qualche scribacchino anglosassone, non me la sono sentita di investire l’ingente somma richiesta per un cd e mi sono limitato ad acquistare un lp in vinile (non ricordo se all’epoca la parola vinile fosse così utilizzata: certamente non aveva il suono snob e hipster che ha adesso!).

La scelta si rivelò sbagliata. Quell’album divenne in brevissimo tempo un ascolto quasi quotidiano fino ad trasformarsi, a pochi mesi dal suo acquisto, in un pezzo di plastica gracchiante e pressoché inservibile.

Galaxy500_OnFire Continua a leggere

Dean Wareham – Dean Wareham

Mettere in fila le priorità e prendere le cose con il dovuto peso. Queste sono due qualità che mi mancano completamente (nel senso che prendo tutto troppo sul serio). Per questo ogni tanto è bene sedersi e, con l’aiuto di un bicchiere di grappa barricata, cercare di rilassarsi.

E per farlo non c’è niente di meglio che mettere il disco giusto e lasciarsi cullare dalla musica. Un buon esempio è il nuovo album di Michael Dean Wareham.

DeanWareham_SelfTitled Continua a leggere