Kurt Vile – Wakin on a Pretty Daze – 2013

Kurt Vile da Philadelphia, torna dopo due anni di silenzio dal fortunato Smoke Ring For My Halo, classificatosi al terzo posto nella Top 10 degli album Rough Trade 2011.

Ed arriva al momento giusto, proprio un paio di mesi prima del rendez-vous targato Field Day 2013, che non ci stanchiamo mai di ricordare, manco fossimo pagati per farlo. O almeno, io non lo sono. (Nota per l’altro autore: se hai ricevuto bonifici bancari via Eat Your Own Ears, gradirei ricevere la mia parte).

Kurt-Vile-Wakin-On-A-Pretty-Daze-608x608

Eccomi quindi in questo lunedì atipico (a Londra c’è il sole ed una temperatura che si aggira sui 10°, praticamente è estate), prendo in mano il disco del tricologicamente esorbitante Vile e metto su la prima traccia Wakin on a Pretty Day. Il risultato? Un delizioso prendere coscienza che il ragazzo ha talento.

La seconda traccia suggerisce che fra i propri crimini (KV Crimes) ci sia quello di amare incondizionatamente Lou Reed, senza però cadere nel passo falso di recitare una parte e riuscendo a rimanere originale per tutto il tempo. Bisogna infatti rendere merito alle notevoli capacità compositive del cantautore, che in più di un’occasione si lascia trasportare ben oltre i canonici 3-4 minuti da pop song e percorre strade vicine ad un prog/folk che coinvolge con passione l’ascoltatore.

Un viaggio nei meandri della mente del nostro Kurt che a differenza del ben più famoso Cobain, prende la vita con più calma, rendendo nei suoi album un’atmosfera rarefatta, in alcuni tratti bucolica (Too Hard), ma pur sempre mossa da un certo disagio (Pure Pain).

Voto 8. Un disco magnetico che ci trascina in un’altra dimensione dal primo fino all’ultimo secondo.

Annunci

6 pensieri su “Kurt Vile – Wakin on a Pretty Daze – 2013

  1. Ragazzi, altri tempi… Sto qui è indi come le mèche! Più che lou reed mi sembra il Fró quando si incantava col solito giro mezzo arabeggiante… Sto ragazzo è pieno di gioia: “Ye ye yeah…” Idolo! Lo amo, ufficialmente nella mia top-5-so-far

  2. Pingback: Mikal Cronin – MC II – 2013 | Indie Sunset in Rome

  3. Pingback: #TristeLondra – 2013 Top 10 Albums | Indie Sunset in Rome

  4. Pingback: #TristeRoma – 2013 Top 10 Albums | Indie Sunset in Rome

  5. Pingback: The War On Drugs – Lost In The Dream | Indie Sunset in Rome

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...