The War On Drugs – Lost In The Dream

Gli anni 80 sono probabilmente la decade piú lunga della storia dell’umanità, o almeno così sembra. Già perché probabilmente anche voi ci avete fatto caso, sono anni che si sente dire come certi artisti abbiano preso ispirazione dai suoni di questa decade.

Ecco i The War On Drugs, un po’ ce l’hanno il suono anni 80, ma hanno deciso di ispirarsi a quel sottoinsieme di musicisti che in quegli anni non hanno perso la testa per il sintetizzatore.

wodlp3.11298covertext

Per chi non lo sapesse, The War On Drugs sono una band di Philadelphia dall’attitudine un po’ shoegaze ma dalla natura fortemente diversa, infatti, Kurt Vile ne fu membro costituente prima di lasciarli nel 2009.  È interessante notare come entrambi i progetti (KV e TWOD) abbiano nelle sonorita “on the road” alla Thunder Road…pardon.. á la Bruce Springsteen una peculiaritá che li accomuna tanto. Fratelli-coltelli, se non fosse che il rappporto fra Vile e Granduciel continui ad essere eccezionale anche oggi.

Gli echi del boss si sentono molto in canzoni come An Ocean In Between The Waves e Burning, dove se la voce fosse leggermente più “mangiucchiata” sarebbe in tutto e per tutto uguale a quella di Bruce. Ma certi echi rimandano anche al mai-troppo-celebrato Win Butler ed i suoi Arcade Fire, soprattutto in Suffering,  mentre Red Eyes ha un non so che à la Broken Social Scene. Eyes to The Wind, invece, potrebbe essere uscita dal catalogo Vile, anche se i suoni qui sono sempre molto più puliti.

Tutti questi paragoni potrebbero sembrare un grosso difetto, se è vero che cinque indizi fanno una prova, ma non è vero. La verità è che Granduciel è semplicemente un allievo eccezionale. Lost in the Dream è un capolavoro, uno di quei dischi che ti segna, ed ha una coerenza, un’intensità che ti porta solo ad ammirare un talento del genere.

Voto 8.5. Ci rivedremo a fine anno nella top 5.

 

Annunci

4 pensieri su “The War On Drugs – Lost In The Dream

  1. Pingback: TristeLondra – Top10 2014 | Indie Sunset in Rome

  2. Pingback: TristeRoma – Top10 2014 | Indie Sunset in Rome

  3. Pingback: Sharon Van Etten – I Don’t Want To Let You Down | Indie Sunset in Rome

  4. Pingback: Kurt Vile – b’lieve I’m going down.. | Indie Sunset in Rome

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...