The Thyme Machine – Wake Up with The Thyme Machine

L’altro giorno (“l’altro giorno” è un termine ambiguo che indica un giorno imprecisato tra l’altro ieri e 6 mesi fa. Nel caso specifico è settimana scorsa) ero a Lucca dove ho scoperto che oltre alla famosa e buonissima minestra di farro in quella splendida città fanno un’altra zuppa, la farinata lucchese (anch’essa, come la ribollita, a base di cavolo nero).

Questo ve lo dico perchè sono contento di averla scoperta, così come sono felice di aver scoperto questa band sul cui disco c’è una scodella con del liquido. Che probabilmente (visto il titolo) è del latte con dei cereali. Ma io posso anche convincermi che sia una zuppa.

thethymemachineThe Thyme Machine sono quattro musicisti di Lancaster, Lancashire (UK). Kriss Foster, il cantante, ha anche un side project: Kriss Foster & Friend (notare la mancanza di “s” per il plurale), in cui canta indossando un “homemade leopard suit”.

Ora, tutto questo mi sembra già abbastanza per inquadrare l’indie-pop smaccatamente lo-fi di questa band capace di raccontare divertenti storie (come, ad esempio, la bella Second Choice Goalkeeper) in questo album di 15 pezzi compatti e tirati.

Ma a parte l’aspetto “esteriore” dell’immaginario del gruppo, i The Thyme Machine sono un ottimo esempio di lo-fi sincero e diretto profondamente incentrato sui testi. Benchè loro stessi si dichiarino ironicamente (?) “Glam”, dietro le sonorità della band compaiono (come sempre per me quando si parla di lo-fi) i Pavement (vedi Lost and Found) ma anche i Beach Boys (Too Fast for Radio e i coretti della bellissima I am the Postman).

Il tutto però declinato con uno smaccato accento british che rende Wake up with The Thyme Machine un azzeccato e divertente mix, ottimo per ogni occasione. Anche per queste vacanze e per il vicino capodanno. Perchè alla fine, in un modo o nell’altro, quello che tutti vogliamo è racchiuso dal titolo della final track di questa bella scoperta: I Want to do the Rock and Roll with You.

E magari mangiare un altro ottimo piatto di zuppa.

Un pensiero su “The Thyme Machine – Wake Up with The Thyme Machine

  1. Pingback: The Thyme Machine – Playing Away with The Thyme Machine (EP) | Indie Sunset in Rome

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...