Wharfer – Scenes Of The Tourist

wharfer_scenesofthetouristPeppe Trotta per TRISTE©

Gennaio è il mese della malinconia, poca luce e tanto grigio. Non a caso ospita il giorno più triste dell’anno, quel Blue Monday ormai divenuto una sorta di anomala ricorrenza da segnalare e in qualche modo celebrare.

Bisogna trovare il modo per affrontare questi trentuno giorni, aiutato dal calore degli affetti e dalla buona compagnia degli amici sinceri. E ovviamente ci vuole una colonna sonora adatta.

Personalmente per questo 2017 l’ho trovata in Scenes Of The Tourist, terzo disco firmato Wharfer. Continua a leggere

Feminine – Lorelei

feminine_loreleiPeppe Trotta per TRISTE©

Vivere nella terra del sole e risvegliarsi con il termometro che indica numeri negativi, vedere spiagge bianche e gente che le attraversa munita di guanti e piumini.

A completare il quadro mettici una strana sinfonia di tute da neve che appaiono sulla cima del vulcano e che sembrano ripescate dagli armadi dove erano state abbandonate sul finire degli anni ottanta.

Continua a leggere

Le Firme di TRISTE© – Top 5 2016

lefirmeditriste2016Io (Vieri), e Giacomo, anni fa abbiamo iniziato questa bella avventura chiamata ironicamente (ma non troppo, vista la mia presenza…) TRISTE©.

Ma le cose belle sono fatte per essere condivise. E noi abbiamo trovato una ottima compagnia.

Continua a leggere

From a Distance – From a Distance

fromadistancePeppe Trotta per TRISTE©

Viaggiare è provare a fondersi e confondersi con ciò che si incontra lungo la strada, immedesimarsi in luoghi e abitudini non nostre con la voglia di espandere l’esperienza personale attraverso ciò che ci attrae pur essendo altro.

Viaggiare arricchisce se si è reattivi agli stimoli e propensi ad assorbirli. Viaggiare non è necessariamente legato a fattori fisici, l’interesse mosso da curiosità e passione può far conoscere paesaggi distanti senza realmente attraversarli.

L’ennesima conferma a tutto ciò mi giunge dall’ascolto dell’omonimo disco di debutto di From A Distance.

Continua a leggere

Gareth Dickson – Orwell Court

garethdickson_orwellcourtPeppe Trotta per TRISTE©

La neve è stata una costante dei miei inverni da bambino. Dove vivevo non mancava mai e scandiva il trascorrere della mia prima infanzia. Da quando vivo al sud, tanto tempo ormai, il sole e l’afa dell’estate hanno gradualmente preso il posto della lieve danza di fiocchi bianchi.

All’inizio era straniante non ritrovarsi immerso nel paesaggio ovattato, poi lentamente un’abitudine ha sostituito l’altra. A volte però mi ritrovo ancora a sentire questa strana mancanza senza volerla minimamente cancellare perché alcune assenze sono speciali, altre invece per fortuna vengono colmate.

Continua a leggere

Carla dal Forno – You Know What It’s Like

carladalforno_youknowwhatitslikePeppe Trotta per TRISTE©

La mattina è il momento della giornata maggiormente contraddistinto da una ritualità costante. Quel passaggio dal torpore del sonno alla piena efficienza della veglia si concretizza quotidianamente attraverso una serie di gesti ormai automatici.

Tappa fondamentale è affacciarsi dal balcone è guardare il cielo per capire cosa mi aspetta e procedere nella preparazione.

Oggi mi sono ritrovato un impenetrabile strato di nubi grigie e minacciose, un tappeto impenetrabile che trasmette un senso profondo di inquietudine. Lo stesso sentimento che pervade l’intera durata di You Know What It’s Like di Carla dal Forno.

Continua a leggere

Keaton Henson – Kindly Now

keatonhenson_kindlynowPeppe Trotta per TRISTE©

È stata un’estate all’insegna dell’attesa. Figli che stanno per cominciare il liceo, lavori da confermare, occasioni possibili da concretizzare. E poi aspetto ancora di andare in vacanza, anche se comincio gradualmente a perdere le speranze.

A tutto ciò si è aggiunta l’impazienza di poter ascoltare finalmente il nuovo disco di Keaton Henson dopo la promettente anticipazione delle due perle Alright e The Pugilist.

E almeno a questo abbiamo posto rimedio Continua a leggere