Sweet Baboo – The Boombox Ballads

Mi ricordo quando alle elementari mi trovavo per la prima volta a fare i conti con la geometria. Le linee rette che puntavano all’infinito, le semi-rette al loro fianco e, poi, my favourites: i segmenti.

Credo sia la nozione di infinito a mandarmi nel panico, l’idea di avere tutto a disposizione, senza regole. Pensare se davvero, prima o poi, le rette arrivino a diventare semi-rette. I segmenti invece, sono splendidi, regolari, affidabili, talmente versatili che arrivano a snellirsi fino al diventare punti. Fanno diventare i propri limiti qualità, conoscono a fondo le proprietà che li contraddistinguono e, ultimo ma non meno importante, fanno di necessità virtù.

39120-the-boombox-ballads

Continua a leggere

Ron Sexsmith @ Royal Albert Hall (London) – 07/03/2013

La Royal Albert Hall viene considerata da molti il tempio della musica contemporanea e di conseguenza il punto d’arrivo nella carriera di qualsiasi musicista. Ron Sexsmith lo fa subito presente introducendosi con un: “Grazie davvero, suonare qui era qualcosa che nemmeno avevo messo nella lista dei miei sogni”. Un concerto fra sogno e realtà insomma.

Per me questo live è partito da lontano dato che in più di un’occasione ero stato vicino a vedere Ron live. Forse è il giusto premio trovarsi alla Royal Albert Hall, un posto dove alla porta ci sono gentilissimi e rispettosissimi steward che lasciano entrare ed uscire il pubblico solo fra una canzone e l’altra.

ron sexsmith RAH

Continua a leggere

Ron Sexsmith – Forever Endeavour – 2013

Io credo che Ron abbia un bagaglio di melodie pure, al quale sembra avere un accesso esclusivo, come non si vedeva dai tempi di Paul McCartney. Parole forti, che potrei tranquillamente aver detto, in uno dei tanti momenti in cui cerco di far capire al mondo la grandezza di un cantautore incompreso, ma ad averle pronunciate (detto con un po’ di invidia) è stato Elvis Costello.

Rsexsmith

Continua a leggere