Courtney Barnett – Tell Me How You Really Feel

Sara Timpanaro per TRISTE©

Quando incontriamo qualcuno, generalmente dopo il ciao segue sempre il come stai.

Ma difficilmente diciamo come ci sentiamo e quello che proviamo realmente, ci limitiamo a dire un semplice “bene”, anche quando, a volte, saremmo molto propensi nel rispondere il contrario.

Cosa fa di un narratore un buon narratore? La sua totale semplicità e naturalezza nell’entrare in contatto con delle parti più oscure e malinconiche di sé? Riuscire ad esprimerle senza preoccupazioni?

Tutti questi elementi, credo. Perché in fondo esporsi non sempre è indice di qualcosa di negativo.

Continua a leggere

Annunci

The Triffids – Born Sandy Devotional

Born Sandy DevotionalFrancesco Amoroso per TRISTE©

La mia fascinazione per l’Australia è nata, come molte altre, grazie alla musica.

Ed è stata immediata e duratura. Riesco ancora a ricordare me stesso, adolescente di sedici o diciassette anni, passeggiare sulla battigia di una anonima cittadina balneare adriatica, a metà degli anni ottanta: con lo sguardo perso all’orizzonte, benché sull’altra sponda ci fosse solo la Jugoslavia, non potevo fare a meno di fantasticare sugli spazi infiniti di quel paese lontanissimo e così diverso, inesplorato, selvaggio.

Succedeva, circa trent’anni fa, grazie a una cassettina, arrivata chissà come e da dove sul mio walkman. Una cassettina che conteneva l’album di una sconosciuta band australiana che stava cominciando a riscuotere successo in Gran Bretagna. Il disco si chiamava Born Sandy Devotional e la band erano The Triffids.

Continua a leggere

Andy Burns – Excited

Giulia Belluso per TRISTE©

Oggi a Catania è una giornata eccessivamente ventosa ma, nonostante questo, il sole sembra ormai scaldare come fossimo in piena estate.

Gli occhiali da sole sono stati rispolverati e il cambio di stagione è ormai stato fatto diverse settimane fa. Le mie allergie sono sempre più prepotenti, e tra starnuti e fedeli antistaminici, dopo quasi quattro mesi di silenzio ritorno a raccontarvi delle nostre imperdibili nuove scoperte firmate TRISTE©.

Continua a leggere

Tram Cops – Even in My Dreams

Sara Timpanaro per TRISTE©

A cosa serve il passato?

Ci chiediamo spesso cosa abbiamo fatto in passato: cosa è successo qualche tempo fa, quale progetto abbiamo in testa su noi stessi. Persino Facebook si dedica al passato.

Insomma come la metti la metti, il passato racconta e narra qualcosa di te e non puoi assolutamente ignorare questo fatto.

Ieri è lo specchio di oggi.

Continua a leggere

Amaya Laucirica – Rituals


Vieri Giuliano Santucci per TRISTE©

Marzo è pazzo. Sì, lo sappiamo tutti. Quantomeno nell’emisfero boreale.

Sole, pioggia, caldo, freddo. Un mese confuso. Un mese, almeno per me, di confusione. Cose diverse che si mescolano, belle e brutte. Nubi che arrivano e che se ne vanno. E soprattutto non ho la più pallida idea di come cazzo debba vestirmi.

Alla fine dei conti, forse, spero solo che questo mese passi in fretta.

Continua a leggere

Montero – Performer

Vieri Giuliano Santucci per TRISTE©

Essere bravi a fare molte cose, a prima vista, sembra una cosa invidiabile.

A prima vista. Perchè spesso, soprattutto in tempi in cui sempre di più si va verso l’iper-specializzazione, quello che succede è che non potendo eccellere in tutte le cose in cui si hanno delle qualità, alla fine ci si ritrova a dover fronteggiare, in ogni singolo campo, qualcuno molto più bravo di noi.

Però al bar possiamo parlare più o meno di qualsiasi cosa con tutti.

Continua a leggere

Corniglia – s/t

Vieri Giuliano Santucci per TRISTE©

Tutti noi abbiamo dei posti che ci portiamo dentro. Di cui il solo ricordo ci scalda il cuore e dove il tornare è sempre, immancabilmente, motivo di emozione.

A volte non è un luogo specifico. A volte è una certa conformazione geografica. Io, per esempio, quando vedo i monti entrare nel mare ho la pelle d’oca.

E mi sento un po’ a casa.

Continua a leggere