Aldous Harding – Party

Francesco Amoroso per TRISTE©

Confessatelo. Confessiamolo.

A tutti nell’arco della vita è capitato almeno una volta di essere gelosi. E la gelosia, lo sappiamo da sempre, è una brutta cosa. “Un mostro dagli occhi verdi che dileggia il cibo di cui si nutre…” diceva un discretamente noto scrittore che pare sia nato a Messina.

Eppure non possiamo fare a meno di essere gelosi di tanto in tanto. Non dobbiamo vergognarci di ammetterlo perché è un sentimento (?) umano diffuso e quasi inevitabile. Basta, naturalmente, saperla controllare. Insomma, basterebbe non fare la fine di Otello.

Continua a leggere

Annunci

Funeral For Bird – The Rain

funeralforbird_therainAlbert Brändli per TRISTE©

Alcuni dicono che la pioggia è senza scopo e altri dicono che è piena di ricordi e desideri.

Personalmente, quando piove e non ho altro da fare, ci sono un paio di cose con cui amo far scorrere il tempo: potrei scegliere di ascoltare un disco, o scendere giù al mio angusto e impolverato rifugio a strimpellare qualcosa .

E che la pioggia sia portatrice sana di solitudine non vi è alcun dubbio. Oggi ho scelto la prima opzione.

Continua a leggere

Will Cookson – Ghosts of the Morning Sun

willcookson_ghostsofthemorningsunMarica Notte per TRISTE©

Una grande parentesi: senza molti giri di parole, senza creare un’ elaborata costruzione grammaticale, arrivo subito al dunque.

E il dunque di oggi è complesso, talmente disordinato che non può essere spiegato senza troppi giri di parole perchè in vortice girano, girano e non arrivano mai a prendere il fiocco della vittoria.

Oggi, senza nessun confessionale religioso (dove il più delle volte si esce convinti che quei peccati commessi valevano proprio la pena di essere vissuti), cerco di capire perché la musica salvi l’anima nei minuti quotidiani.

Continua a leggere

Oliver Wilde – A Brief Introduction to Unnatural Lightyears – 2013

Ma da dove spunta fuori Oliver Wilde? Certamente non da google, dove viene facilmente scambiato per il ben più famoso Oscar o per la ben più attraente (giusto un pochino) Olivia.

Oliver in realtà è un commesso in un negozio di dischi (per quanto ancora?) che ha dato alla luce uno degli album più belli del 2013. Infatti il morbido Bristolian, non solo è un cantautore notevole, ma è soprattutto un abile alchimista nel miscelare pop, folk, elettronica e shoegaze.

Oli_Wilde_Cover_HI_RES_online

Continua a leggere