The Leaf Library – Daylight Versions

Una cosa che amo è il mare d’Inverno. In verità lo amo anche d’Estate, specialmente perchè posso fare il bagno e perchè mangio la focaccia guardandolo dalla spiaggia.

Però d’Inverno il mare fa un gran bell’effetto, e lo sento, forse ancora più mio. Specialmente se posso stare ad osservarlo dagli scogli e se dopo posso mangiare una bella grigliata di pesce.

Insomma, probabilmente amo molto mangiare.

TheLeafLibrary_DeylightVersions Continua a leggere

Julien Baker – Sprained Ankle

Peppe Trotta per TRISTE©

I cambi d’orario che arrivano puntuali ogni semestre continuano a incidere sul mio ritmo biologico. Tornata l’ora solare la mattina gli occhi si aprono prima, sempre e comunque.

Non tutti subiscono le conseguenze di questo spostamento minimo, io evidentemente appartengo all’altra categoria. Però in fondo la cosa ha i suoi lati positivi. Dai cambiamenti si può sempre provare a ricavare profitto.

Julien Baker è riuscita a trarne un disco. Intenso e ispirato.

JulienBaker_SprainedAnkle Continua a leggere

Few Fingers – Burning Hands

A volte le cose che ci sono più vicine sono quelle che conosciamo meno. Così molta gente è stata in Egitto, a Parigi, negli States, in Giappone, etc., ma non è mai andata alle 5 terre o a Norcia (sì, Norcia).

Io, dal canto mio, sono stato in un sacco di posti più o meno strani nel mondo ma, mea culpa, ancora non ho trovato il tempo per fare un salto in un paese reletavimente vicino: il Portogallo.

Fortunatamente c’è la musica, che avvicina i luoghi e spesso è causa principale dei miei viaggi.

FewFingers_BurningHands Continua a leggere

Davis – Summit Hour EP

Nel ’97 ero moderatamente giovane. Andavo alle scuole medie e giocavo a calcio. Classica storia da provincia italiana, come direbbe il nostro Francesco.

Nel ’97 usciva Ok Computer e la musica, che già amavo, diventò ancora di più una costante compagna di viaggio. Forse proprio in quegli anni venivano piantati i semi di quella che ancora oggi è una delle mie più grandi passioni.

Davis_SummitHour Continua a leggere

Kenny Moodie – January Twelfth

Marica Notte per TRISTE©

C’è sempre una piccola porta di Alice da aprire. C’è sempre un coniglio magico da seguire. C’è sempre un confine tra realtà e immaginazione. Molto spesso lo ignoro.

Qualche sera fa ho vissuto cinque minuti quotidiani di pura fantasia. Ho lasciato creare connessioni parallele tra realtà e immaginazione. Ho varcato la soglia di un unico mondo fatto di tante piccole cose. Di tante piccole e semplici cose.

L’atra sera ho pensato ad Alice e ho posto a me stessa questa semplice domanda: quali sono cinque cose che valga la pena vedere almeno una volta nella vita?

KennyMoodie_JanuaryTwelfth Continua a leggere