Singapura – Welcome EP

Singapura_WelcomeEPGiulia Belluso per TRISTE©

La mia scarsa indole a lasciarsi all’abbandono delle affezioni amorose, il mio spiccato senso dell’idiozia, la mia accurata arte dell’arruffianaggio e la mia sottile brama di tonno.
Tutto questo fa di me un’ottima candidata per la prossima voce felina della friskies.

O al massimo farò come i Singapura, duo emergente Brasiliano (che tanto richiama alla mente le movimentate spagnole Hinds, di cui vi avevamo parlato qui), il cui nome si ispira ad una curiosa razza felina.

Continua a leggere

H. Grimace – I Am Material EP

Il mio grandissimo amico e co-fondatore di TRISTE©, il londinese, sta per lasciare la capitale inglese per nuovi lidi. Se da un lato sono contento per lui, che sembra entusiasta (strano, eh?) di quello che gli riserverà il futuro, dall’altro sono un po’ sono dispiaciuto perchè mi mancheranno le frequenti scorribande con lui in terra d’albione e a Londra. Non che non potremo più farle, ma fino ad ora poteva anche ospitarmi e farmi risparmiare i soldi dell’alloggio (ehm).

Ma sono sicuro che l’Inghilterra tutta e la sua capitale rimarranno nel suo cuore e sopratutto nelle sue orecchie, perchè in quelle terre poco baciate dal sole la vena creativa sembra non mancare mai. Ed allora in onore di tutto questo e non solo, eccovi una nuova band da tenere d’occhio: gli H.Grimace e il loro nuovo EP.

HGrimace_IAmMaterial Continua a leggere

Gunns – Live by the Sea (single)

Siamo oramai in autunno e ancora non riesco a togliermi dalla mente posti come questo, questo o questo. Sono un romanticone, ma non posso farci niente. Io sono cresciuto con l’acqua ai piedi (e con i monti alle spalle) e questo mi fa sempre ricordare quanto vorrei vivere ancora vicino al mare (no, Ostia non è mare. Finitela).

Live by the Sea è anche il titolo del singolo di una nuova band scovata nei meandri di internet: eccovi i Gunns. Dall’Australia, dove tra poco sarà di nuovo estate. Che invidia.

Gunns Continua a leggere

Parquet Courts – Light Up Gold – 2013

Dopo le ultime recensioni, mi ero chiesto quando avrei ricominciato ad ascoltare qualcosa di più spensierato e/o movimentato. La risposta è arrivata oggi – non credo alle coincidenze – giornata di sole di questa primavera appena iniziata. Non ho idea di come sia in questo momento il tempo in Italia, ma lo scoprirò fra meno di una settimana. Nel frattempo, mi godo questo sbocciare della primavera inglese (tipicamente un rialzo sostanziale nell’ordine dei 3-4 gradi che, se accompagnato da momenti di sole, porta l’inglese medio a rivalutare l’esigenza di qualunque indumento che non sia una polo e/o t-shirt ), e il nuovo disco dei Parquet Courts, quartetto newyorkese dall’attitudine garage-rock.

ParquetCourts_AlbumArt_medium_image

Continua a leggere