Natalie Prass – Natalie Prass

My Baby Don’t Understand Me.

Vi avevo mai detto qual’é la cosa che in un batter di ciglio mi fa alzare dalla sedia e gridare al miracolo? Sono i fiati nei pezzi pop. Quelli che ad esempio amava usare Arthur Lee, genio indiscusso del pop psichedelico.

Sara’ il fatto che non sto facendo niente oggi al lavoro o sara’ il fatto che ormai mi dividono due o tre settimane dal trasferirmi nel sud della francia, a me questo disco di Natalie Prass piace da matti.

ntalie prass

Continua a leggere

Annunci

Anna Calvi @St.John in Hackney – 13/12/2014

SPOILER: il resto della review sará in inglese. If you are English do not care or otherwise use Google translate here if you are really keen to know what I’ve just said. Ah-Ah

December is a great time for a change. I may leave London in the future, it’s a weird feeling, such as the one I am having now: it’s 8pm, I am in Hackney Downs,  10 mins walk away from a special venue called St.John in Hackney.

Have you ever heard about St. John in Clerkenwell? The best restaurant in London at the heart of one of my favourite London neighbourhoods. It is supposedly the Italian neighborhood. You can easily guess it as you see one of the most famous shop on Clerkenwell Road: Terroni of Clerkenwell. They do a pretty good coffee here. (Disclaimer: I am not getting a penny for saying that).

image1

Continua a leggere

Anna Calvi @ Auditorium Parco Della Musica (Roma) – 24/02/2014

Quando ero più giovane (non molti anni fa ma putroppo nemmeno pochissimi), mi è capitato di suonare con un chitarrista, Andrea, che come a volte accade era molto (troppo) innamorato della propria chitarra. E come molti chitarristi di questa specie pensava che un “solo” infinito stesse bene in qualunque momento del pezzo.

Ecco, Anna Calvi (nella versione live) ha un po’ lo stesso vizio di Andrea. Però la sua voce è molto molto molto molto molto molto meglio.

AnnaCalvi_Auditorium

Brutta foto fatta da me. Scusate

Continua a leggere

#TristeLondra – 2013 Top 10 Albums

Io ho problemi di iperattività entusiastica: ho rivisto i voti dati agli album che ho recensito quest’anno, tutti alti, ma sono tutti dischi splendidi. Fare il punto della situazione e farlo con obiettività non sarai mai una delle mie “strong skills”.

La mia Top 5, di per sé, è una top 15, per questo sono stato costretto a modificarla e farla diventare una top 10 (spero apprezzerete lo sforzo). La mia lista finale ha, quindi, un mare di premesse, tante quanto i sillogismi mentali e le restrizioni/filtri che ho dovuto applicare per venirne fuori con una classifica meritocratica.

TristeLondra Best of 2013 Continua a leggere

Un Inverno TRISTE© – Canzoni per whisky e camino

L’inverno è arrivato. E dove più (Londra) dove meno (Roma) le temperature si fanno rigide. La cosa migliore sarebbe quindi piazzarsi di fronte ad un bel camino fiammeggiante sorseggiando un bicchiere di Lagavulin, Dalwhinnie, Scapa o Yamazaki (o qualsiasi altro single malt abbiate a cuore).

Per accompagnarvi nelle vostre serate e per ogni altra occasione, eccovi la nostra nuova playlist: Un Inverno TRISTE© – Canzoni per whisky e camino.

WhiskyECamino Continua a leggere

Anna Calvi – One Breath

Beh, dopo una settimana passata al fianco di due persone che cantano a squarciagola canzoni neo-melodiche napoletane per almeno 3 ore al giorno, non avrei potuto chiedere di più dalla vita che una nuova release di Anna Calvi.

Parlare di Anna mi fa pensare a tante cose: il concerto che ho perso alla Wilton’s Hall (sold out in un battito di ciglia); lo stupendo live che mi ha regalato a Glastonbury 2011 (John Peel’s stage – ne esistono altri?); ma soprattutto la mia scarsa affinità con l’universo del gentil sesso legato indissolubilmente alla poesia saffica (e non solo). Già, perchè, caso più unico che raro,  questa volta mi pare che l’amore venga ricambiato – non come quella volta in cui dichiarandomi ad una amica della mia coinquilina, feci un’immane figura di merda.

cover_[plixid.com]

Continua a leggere